MAGGIO IL MESE DELLE ROSE E DELLE SPOSE

Oggi, l’una accanto all’ altro, nel vostro amore,
ha inizio un nuovo progetto:
un progetto di vita per donare la vita!
Ricordatevi di ricominciare sempre, ogni giorno ripetetevi il vostro “sì”
ed amatevi cosi come siete!
Con la semplicità e la genuinità dell’amore che fa belle tutte le cose;
con la dolcezza e la tenerezza di chi sa amare;
con la premura e l’attenzione ai bisogni reciproci;
con i momenti belli e brutti che la vita vi presenta;
con le lunghe chiacchierate e gli interminabili silenzi
che le giornate vi offrono.
Ma soprattutto con il cuore!
Un cuore che sappia amare, capace di aprirsi al cuore dell’altro
e di renderlo un tutt’uno con il proprio,
cosi da sentire ciò che l’altro non dice,
di vedere ciò che l’altro nasconde,
di comprendere ciò che appare incomprensibile
e di perdonare ciò che ci ferisce!

Enrica Boglioni, Consulente (Cazzago San Martino – BS)

LE STAGIONI DEL TEMPO

L’orologio batte l’ora…
inesorabile il tempo vola…
tempo che non ha tempo,
ma è quel tempo che a noi consola.
Girando nella ruota della vita,
giorno dopo giorno risvegliandola
nella magica emozione di ogni stagione.
La giovane vita della primavera
poesia incanto della gioventù,
allegria e spensieratezza delle proprie virtù.
Vestita a festa, nei suoi meravigliosi profumi
inebria l’aria portando una scia di magia nelle notti di nostalgia.
La fresca primavera piano piano, lascia il posto alla calda estate,
tra i magnifici colori risplende il mare.
Calmo appare
ma non si sa cosa nasconde il fondale,
profumo di libertà e creatività,
passo verso la maturità.
Le onde sinuose e rumorose si ritirano e si preparano a fare da cornice all’incanto del tramonto,
e un altro giorno sta per finire nell’immenso fluire.
L’estate ormai finita lascia il posto ad una nuova vita,
una nuova alba si desterà e nuovo giorno porterà.
Una magica poesia colorata nell’armonia dei giorni che verranno
a una nuova pennellatura della natura.
Ben presto la luce se ne andrà, cambiando colore ed un nuovo abito, una nuova stagione, indosserà.
Gli alberi spogli, l’aria fredda, umida e gelida, regnerà.
Una bella coperta bianca i monti coprirà, la terra riposerà e il pane maturerà.
Paesaggi ovattati, sembran incantati,
da tanta bellezza che porta la saggezza.
Tante stagioni sono passate,
tante cose sono cambiate,
ma l’importante essere presente nella vita costantemente.

Mariarosa Dal Bello, Capogruppo (Bicinicco – UD)

TRISTE LA SERA

Triste la sera col suo bagaglio di attese disilluse
Di speranze ormai stanche.
Triste la sera
Che si appresta a morire come muore adesso in me un altro sogno infranto… il tempo ha vinto!!!
Triste la mia sera
Cala il sipario su quello che doveva essere e non è stato…
su ciò che doveva vivere e non è nato.

Caterina Canino, Consulente (Simeri Crichi – CZ)