ANTISTRESS

Camminare a piedi scalzi sulla sabbia della riva mentre sorge un altro sole
e l’estate già finiva nelle cuffie una musica di Ennio Morricone
e lo sguardo nell’azzurro per seguire un aquilone.
L’eco di un silenzio tra verdi alte montagne
il profumo della domenica da una teglia di lasagne
il sapore della crema in un buon caldo cornetto
rimanere ancora un po’ nel lenzuolo del tuo letto.
Capelli appena lavati ad asciugare all’aria
La libertà di poter dire: io però sono contraria
E osservare i fiorellini fucsia di una pianta grassa
ignorati dalla fretta della solita gente che passa.
Per un giorno non mandare e non ricevere messaggi
Catturare con la mente la bellezza dei paesaggi
senza foto, senza video, senza il tuo telefonino
La tua sveglia sia per oggi il cinguettio del canarino
E queste parole scritte prima ancor che sia mattina
Con il ritmo cadenzato delle rime di Marina.

Marina Duccillo