DALLE ALPI ALLE CERAMIDI

C’era un dì sui Monti Elvezi
un magnifico reame
dove tutti erano avvezzi
a trattar Principi e Dame
con essenze, oli e profumi.
Chi vi entrava era estasiato
e provava a chieder lumi
sui segreti del Casato.
Ma il segreto era celato
fin nel buio scantinato,
si sarebbe tramandato
solo a chi lo avesse amato.
E così, tra fieno ed alghe,
lime, arancio e valeriane,
lì tra i monti e tra le malghe,
stelle alpine e blu genziane,
si intrecciarono gli odori,
si sposarono tra loro
e il miscuglio di quei fiori
fece nascere un tesoro!
E così fu tramandato,
da quegli anni ormai passati,
il segreto un po’ fatato
dagli odori prelibati.
Molti incauti e un po’ invidiosi
han cercato di imitarli,
mescolando mille dosi
senza mai riuscire a farli:
l’avocado, la camelia, malva, miele e mandarino,
il limone e la melissa, cocco, zenzero e cumino.
Poi l’aneto e l’aloe vera, l’eucalipto e il gelsomino,
la gramigna col ginseng, la lavanda e il lavandino.
Pino mugo e pino nano, col silvestre e il siberiano,
rusco, soia e ippocastano, vetiver, germe di grano.
L’amamelide, il finocchio, il garofano e l’altea,
l’artemisia, il biancospino, il cipresso e l’achillea.
Menta, mirra, fiordaliso, cardo, lino e palmarosa,
liquirizia, pungitopo, lemongrass, legno di rosa.
Riso, salvia e centifolia, rosmarino, timo e tiglio,
echinacea ed equiseto e del diavolo l’artiglio.
Rosalina con manuca, bianco the, cardo mariano,
anice, arnica ed avena, karité, pino montano.
Cajeput e abete rosso, acqua della fonte alpina,
cedro atlantico e vaniglia, frangipani e icaridina.
[…] Resta gioia per l’olfatto
sol di Just l’Olio 31®!!!

Letizia Lozzi, Consulente (Grottaferrata – RM)